I ciclisti sull’astronave

pianeta-terra-spazio-satellite-italia

Rispetto al resto dell’universo siamo piccoli, ma insieme possiamo fare tanto.

Un titolo curioso, vero?
Devo ammettere che non è farina del mio sacco (ma solo questo, giuro). A coniare questa espressione è stato Piero Angela, in un saggio pubblicato negli anni ’70; e lo scrivo subito, questo libro risulta paurosamente attuale ed efficace anche nel 2021.

Il mondo 3.0

Nelle nostre case, nei luoghi di lavoro e di svago, non si contano più le invenzioni tecnologiche che ci hanno cambiato la vita. Dalle macchine come la lavatrice ai computer, le innovazioni sono riuscite a semplificare la vita di tutti coloro che hanno potuto accedervi.

Il punto è che pensiamo solo alle migliorie senza tenere conto dei risvolti negativi.

E questi sono l’inquinamento e lo sperpero delle risorse della Terra.

Dicevo che le considerazioni fatte nel libro sono attuali, perché già allora si parlava di una catastrofe ambientale indotta dalle attività umane. Secondo il MIT, il celebre Massachussetts Institute of Technology, a questo ritmo avremo completamente spogliato la Terra dal suo patrimonio… e questo allarme veniva lanciato già negli anni ’70!

MIT-allarme-ambiente-inquinamento-risorse-spreco-Terra

Ma cosa significa essere ciclisti su un’astronave?

Piero Angela aveva creato una metafora per descrivere il nostro rapporto con il progresso e la tecnologia.

Fino a due secoli fa l’avanzata del progresso è stata molto lenta. Ciò ha permesso di assorbire meglio i cambiamenti.
Le cose non stanno più così: in trent’anni, ho visto cambiare il mondo radicalmente. La società e la tecnologia viaggiano in direzioni diverse, e siamo sempre in ritardo.

Quando guidi una bicicletta, ti basta qualche secondo per cambiare direzione…
L’astronauta deve cominciare la sua manovra parecchie ore prima, per imboccare la direzione giusta.
Ecco perché noi siamo ciclisti sull’astronave.

Gli esperti affermano che noi siamo l’ultima generazione in grado di trovare soluzioni per salvare la Terra. Abbiamo pochissimo tempo per cambiare mentalità e compiere una manovra efficace!

Purtroppo le società hanno sempre accettato malvolentieri i cambiamenti. Ma non sta scritto da nessuna parte che dobbiamo comportarci come in passato.


Fonti:
Piero Angela: L’uomo e la marionetta – Il comportamento quotidiano visto attraverso i condizionamenti biologici (1972)
[Credits immagine razzo: SpaceX-Imagery]
[Altre immagini: autoprodotte su Canva]


Pubblicato da giadaearth

Stufa di questo mercato del lavoro ho deciso di avviare un'attività mia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: